L’olivo in Piemonte

Nell’immaginario comune il Piemonte è terra di burro e inverni rigidi, inospitale quindi per l’olivicoltura. In realtà, indagando i toponimi subalpini, si scoprono etimologie che rivelano una presenza antica dell’olivo, in particolare nei secoli centrali del Medioevo, quali Olivola e San Marzano Oliveto nel Monferrato. Oltre all’etimologia, esistono tracce materiali, come la macina in pietra…

La rinascita del Dolcetto d’Ovada

In Piemonte tra le varie denominazioni di Dolcetto ve n’è una in particolare che, sfuggita a un lento declino, è ora in piena fase di rilancio: il Dolcetto d’Ovada. Il nome Dolcetto, vino rosso secco ricavato dall’omonimo vitigno attestato in Piemonte sin dal Cinquecento (l’astigiano Alione ai primi del secolo cita il Dosset de Mongardin),…

Mazzetti d’Altavilla, tempio della grappa piemontese

Risale al 1739, regnante Carlo Emanuele III di Savoia, l’istituzione a Torino dell’Università dei confettieri, acquavitari e liquoristi, già destinatari sin dal 1618 di misure volte a disciplinarne l’attività. Rosoli, ratafià, elisir, vanto dei liquoristi piemontesi, elogiati da monsignor Salmon nel suo Stato presente di tutti i popoli del 1751, si affiancarono così alle acquaviti,…

Cantè J’euv: il rito della questua

In terra di Langa, Roero e Monferrato c’è un antico rito che si ripropone prima di ogni Pasqua. È quello della questua di prodotti avicoli. Un tempo i cantauova, musici e cantanti così chiamati proprio per il loro ruolo, giravano di cascina in cascina nel periodo pasquale seguendo questa usanza popolare e chiedendo, dopo ogni…

Tra vigne, sentieri, vini e formaggi del Monferrato

È tra i vigneti del Basso Piemonte che si dipana un percorso fuori dal tempo dettato dai ritmi della natura e della vita contadina. Percorrere colline e crinali attraverso sentieri battuti da millenni, non troppo faticosi, immersi in territori dove la storia di torri e castelli si unisce a quella di tradizioni e credenze popolari,…

San Giovanni Bosco patrono dei vignaioli italiani?

E mentre Torino si appresta a festeggiare San Giovanni Battista, il suo santo patrono, con una serie di eventi che culmineranno con i celebri fuochi d’artificio sulle rive del Po del 24 giugno (quest’anno lo spettacolo pirotecnico sarà di ben 37 minuti), c’è un altro San Giovanni, a me molto caro, che vorrei ricordare proprio…

Vezzolano tra fede e vigne di Albugnano

Il Nebbiolo, che deve il suo nome alla pruina color nebbia che riveste la buccia dell’acino o alle prime brume autunnali che, al tempo della vendemmia, avvolgono le colline, è un vitigno tradizionalmente associato al Piemonte. Vinificato in purezza, dà origine a Barolo e Barbaresco, ma la sua diffusione non è limitata ai bacini langaroli….