Il Genepì Occitan, tradizione delle Alpi piemontesi

Nella tradizione liquoristica piemontese un posto di rilievo è occupato dal Genepy, prodotto che l’immaginario collettivo associa agli scenari alpini. Il liquore deve il nome alla piantina officinale da cui si ricava, nota comunemente come genepì, che cresce su terreni poveri d’alta quota, tra i 2000 e 2500 metri, in luoghi impervi, fenditure tra rocce,…

A Cascina Roseleto il latte si produce come una volta, da erba e fieno

La cascina Roseleto, nella campagna di Villastellone, produce il latte vaccino come una volta, partendo dall’erba e dal fieno. Non è uno slogan, ma la realtà di un allevamento di vacche da latte che, per volontà della famiglia Masera, è stato riconvertito dal sistema intensivo, introdotto nei decenni passati con l’obiettivo delle alte rese, a…

In Val Casotto tra latte d’asina, Paste ‘d melia e formaggi Occelli

HD Honky Donky  è l’allevamento monorazza di asine da latte più grande d’Europa: si trova tra le montagne monregalesi, in Val Casotto, non lontano da Garessio. La sede aziendale è l’antica Correria della Certosa Reale di Casotto, complesso fondato nel XII secolo, ma riplasmato nel Settecento su disegno del Vittone. L’edificio monastico, ormai privato delle…

Il Baratuciàt, rarità enologica Tra Valsusa e Val Sangone

In bassa Valsusa, sui pendii soleggiati di Almese e sui rilievi morenici di Rivoli e Avigliana verso la Val Sangone, si pratica una viticoltura di tradizione, che ha riportato in auge vitigni rari come il Baratuciàt. In queste zone, a dispetto dell’opinione comune, che le ritiene marginali rispetto alle aree piemontesi più rinomate, la viticoltura…

L’Oasi Zegna, tra natura, benessere e buon cibo

Esiste un posto, in Piemonte, dove la storia dell’uomo e quella della natura hanno stretto un sodalizio inscindibile. Sto parlando di un territorio, che oggi si chiama Oasi Zegna, e dell’uomo che a lui deve tutto, Ermenegildo Zegna. Fu lui, grande imprenditore tessile italiano, a dare vita negli Anni ’30 a un’imponente opera di valorizzazione ambientale attorno a…

La Tinca Gobba Dorata del Pianalto di Poirino

Non solo arrosti, brasati e bolliti, nella variegata cucina del Piemonte c’è spazio anche per i pesci d’acqua dolce, di fiumi, laghi e stagni, e, tra questi, spicca la Tinca Gobba Dorata del Pianalto di Poirino. Seconda specie ittica d’Europa, dopo la Carpa di Pohorelice in Moravia, ad aver ottenuto la Dop (Denominazione d’Origine Protetta),…

Timorasso, il bianco piemontese da invecchiamento

Ancora poco noto al grande pubblico, il vino bianco da uve Timorasso che nasce sui colli tortonesi è ormai considerato un’eccellenza del Piemonte enologico. Salvato dall’oblio da un manipolo di pionieri, primo fra tutti Walter Massa, il vino ottenuto da uve Timorasso ricade nella Doc Colli Tortonesi, comprendendo quaranta comuni disposti lungo le sei valli…

Ad Alba Massimiliano Prete apre GustoMadre

Apre tra poche ore ad Alba (Cn) il nuovo locale di Massimiliano Prete e Fabio Ciriaci. Riserva sul nome, GustoMadre, svelato all’ultimo, con un’insegna appesa questa mattina sul muro vicino alla porta di ingresso dove non c’è la scritta pizzeria. Già, perché  spiegano Prete e Ciriaci: “Vogliamo mantenere il concetto di luogo dove mangiare insieme condividendo…

Rossorubino, l’enoteca di San Salvario

Nel cuore del quartiere torinese di San Salvario, su via Madama Cristina, è in attività dal 2003 l’Enoteca ed Enotavola Rossorubino. Il locale, gestito dai fratelli Gazzera con il sostegno di un terzo socio, Andrea Coda, che coniuga la professione di guida turistica con la passione per il vino, offre un’ampia rosa di etichette, oltre…

Divagazioni gastronomiche in Alta Valsusa

Nella cucina dell’Alta Valsusa, angolo di Piemonte incuneato tra Delfinato francese e Savoia, s’intrecciano influssi diversi che, grazie all’apporto di ingredienti autoctoni, danno origine ad una rosa sorprendente di specialità. Dal primo Ottocento s’impose nel Piemonte alpino la coltivazione della patata: divenuta protagonista nella dieta valligiana, si sostituì come importanza a ortaggi come rapa e cavolo….

Agliano, barbera e birra

Il borgo astigiano di Agliano Terme, un tempo famoso per le sue salubri acque, è oggi sinonimo di grandi Barbere. Le fonti di acqua marcia, così chiamata per l’odore di zolfo e uovo, vennero scoperte nel 1770 e fecero la fortuna del paese, sia perché l’acqua, dalle note doti terapeutiche, era venduta nelle farmacie di…

Le delizie delle Colline Saluzzesi, tra vino e frutta

La vocazione agricola del territorio collinare saluzzese si esprime nella frutticoltura, in particolare mele, pesche, albicocche, e nella viticoltura, praticata da secoli su declivi soleggiati, al riparo dai gelidi venti alpini. La zona di produzione vinicola Colline Saluzzesi comprende la dorsale da Saluzzo a Busca, con propaggini in bassa Val Maira, e la valle Bronda,…