Tuscanic a Londra, nel cuore di Soho

tuscanic3È un puerto seguro, un piccolo rifugio nel cuore di Londra, un angolo di casa nella frenesia di Soho. Questo è per me Tuscanic, patria della cucina toscana nel Regno Unito. Me l’hanno fatto conoscere Thorsten Stobbe e Pascal Vossen veri e propri talent scout del gusto londinese che, tra uno shooting fotografico e l’altro, non disdegnano pause gourmet all’insegna del buono e del bello.

Tuscanic nasce un anno e mezzo fa come bottega toscana con cucina da banco. L’intento è semplice, ma ambizioso: rendere la bottega un luogo ai massimi livelli mantenendo un ambiente friendly e informale. La volontà è quella di evocare la merenda conviviale toscana, simbolo della tradizione contadina, puntando su materie prime d’eccellenza.

Le specialità sono servite e vendute in un ambiente rustico contemporaneo: botti riciclate di castagno sono state usate per tavoli e sgabelli, la pietra di Rapolano per il piano del bancone, mattonelle di graniglia sul pavimento, ottone anticato per scaffali e illuminazione, mentre utensili da cucina in rame e terracotta completano l’arredamento.

Un discorso a parte merita l’offerta gastronomica: Tuscanic infatti importa prodotti artigianali direttamente ed esclusivamente dalla Toscana. I piccoli produttori sono selezionati considerando qualità e tradizione: formaggi pecorini e caprini solo da latte locale, gli affettati da maiali allevati allo stato semi-brado, il pane da farina autoctona macinata a pietra, le conserve da frutta e verdura biologica. Non è un caso dunque che la formula della cucina da banco racchiuda un principio fondamentale della gastronomia Toscana: sapori semplici e ingredienti di livello superiore.

“Il valore aggiunto di quello che facciamo – spiega uno dei titolari, Giacomo Fantini – sono i prodotti stessi, per questo diamo il massimo risalto alla loro qualità. Io e i miei due soci (proveniamo tutti da ambiti extra food) abbiamo lavorato un anno per selezionare le eccellenze che proponiamo oggi nel locale e la continua ricerca di materie prime d’eccezione è uno dei nostri must”.

E qui, dove lavorano sette dipendenti tutti italiani con esperienze nel settore dell’enogastronomia o con una forte passione per questo mondo, tutto ciò che viene servito proviene dalla Toscana. Sì, avete capito bene. Lo testimonia in primis il menù dove compaiono piatti della tradizione come pappa al pomodoro e ribollita, prosciutto toscano e finocchiona, pecorino o, per gli amanti dei dolci, i cantucci da assaggiare con il vin santo e la goduriosa Torta Pistocchi: un tripudio di cioccolato, senza glutine.

Non stupitevi dunque se vi verranno proposte le zuppe de Alla Gusteria di Prato, i salumi e un’incredibile tartare di Chianina di Sergio Falaschi di San Miniato (Pi), la pasta di Martelli, i formaggi del Caseificio Nuovo di San Gimignano, la mortadella di Prato presidio Slow Food di Marini, il pane del Panificio Menchetti di Val di Chiana (con cui hanno elaborato una schiacciata toscana spedita a Londra una volta la settimana) o l’acqua San Felice rigorosamente in bottiglia di vetro.

E per quanto riguarda gli orari qui non ci sono problemi: le merende sono servite dalle 12.00 alle 23.00 per consumo sul posto o da asporto e comprendono: schiacciate ripiene appena sfornate, taglieri, zuppe vegetariane e dolci fatti in casa. Noi, dopo un incredibile pomeriggio alla Tate Gallery e una passeggiata in una domenica di sciopero, accompagnata da uno scorcio di sole e  da qualche goccia di pioggia, ci siamo rifugiati qui: e credetemi, i taglieri di salumi e formaggi che abbiamo assaggiato, accompagnati da buon vino e deliziosi dolci resteranno impressi nelle nostre memorie per lungo tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...