Buronzo, riso di baraggia e castello consortile

La coltivazione del riso, introdotta in Piemonte nel Tardo Medioevo per iniziativa dei monaci di Lucedio, si estese nei secoli successivi grazie ad opere di canalizzazione idraulica, come il Naviglio d’Ivrea voluto dal duca Amedeo VIII di Savoia e il Canale del Rotto fatto costruire al principio del XV secolo dai marchesi del Monferrato, che…