I colori del riso

riso_aironiNon avevo mai pensato alle mille interpretazioni che può avere un piatto di riso. Vuoi perché in casa quando lo cucino sono abbastanza abitudinaria, vuoi perché pur avendolo assaggiato in svariati modi forse non mi era mai capitato di vedere e gustare undici piatti diversi praticamente nello stesso momento.

È successo il 26 aprile nell’ambito della prima Vercelli Rice Experience: una due giorni dedicata a giornalisti e blogger chiamati alla scoperta dell’affascinante mondo del riso. L’organizzazione impeccabile de GliAironi, azienda che da cinque generazioni si occupa della coltivazione del riso nelle Grange Vercellesi, che ha ideato questo evento in collaborazione con Terreriflesse e Torino by Gnam, ci ha visto immersi sin dalla mattina nelle cucine di Casa Verdi per assistere 12 scatenatissimi blogger provenienti da tutta Italia nell’interpretazione di questo piatto.

Ed è stato un tripudio di colori. Non solo per le qualità di riso utilizzate (dal Carnaroli al Rosso selvatico e al Venere nero), ma anche per gli ingredienti, le forme e la fantasia che hanno raccontato questo piatto della tradizione italiana passando dallo street food per arrivare al dessert.

Il riso si è dimostrato ancora una volta come un cibo versatile che ben si presta alla creatività di chef e appassionati, come testimoniano del resto anche le carte di alcuni grandi chef: una per tutti quella dei fratelli Costardi del Ristorante Christian e Manuel di Vercelli che ne conta oltre venti portate.

Ma torniamo a noi e alla creatività dei blogger presenti che dopo aver fatto la spesa al mercato di Vercelli con un budget di 10,00 euro a testa hanno realizzato delle vere meraviglie con il riso protagonista. Chi erano?  Con le mani in pasta (Manuela Conti), Cucina e Cantina (Valentina Barone), Cucina Precaria (Anna Buganè), Gnam Box (Riccardo e Stefano), La femme du chef (Claudia), L’ennesimo blog di cucina (Anna Fracassi), Ma che ti sei mangiato (Rossella Di Bidino), Pappa e cicci (Katia Baldrighi),  Ravanello rosa pallido (Stefania Cardinale), Paola Sucato,  The sweet side of the moon (Francesca Mastrovito).

E qui una prima anticipazione delle immagini che raccontano della mattinata e dei colori che il riso in cucina riesce a far emergere. Presto nuovi post con le singole ricette. Per ora vi lascio con l’acquolina in bocca facendovi immaginare i gusti di: finto maki di carpaccio piemontese con zucchine croccanti, mousse di ricotta e salsa verde di ravanello e rucola; riso rosso saltato con sogliole fritte ed erbe aromatiche; crespelle di riso venere con pesto di noci, stracchino e lardo conditi con crema di piselli freschi; polentina di farina di riso venere con crema di piselli e moscardini croccanti; strudel salato di riso rosso e verdure con speck e Montasio; crumble di fragole con crema di riso e yogurt…

Annunci

2 Comments Add yours

  1. Bellissime foto e che bei piatti! Non vedo l’ora di vedere le altre e ci sono anche i miei raviolini neri 🙂 , super happy!

    Mi piace

    1. sarahscaparone3 ha detto:

      Certo che ci sono i tuoi raviolini neri!! Bacio grande e a presto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...