Una Montagna per tutti

È sempre bello andare ad Usseglio. Ok, sono di parte, è un paese che porto nel cuore perché i miei nonni materni vivevano lì ed ho indelebili nell’anima i ricordi di indimenticabili momenti trascorsi con loro e con i miei genitori, oltre a memorabili vacanze estive e invernali.

Usseglio, situato nelle Valli di Lanzo, è un piccolo paese di montagna che si trova a 1300 metri di quota e a una sessantina di chilometri da Torino. Luogo di villeggiatura di nobili e reali durante l’inizio del Novecento, è oggi una meta ideale per chi non vuole rinunciare alla natura e alla montagna incontaminata. Anche praticando sport.

È quello che è successo lo scorso weekend quando si è tenuta la prima giornata di Montagna per tutti, iniziativa ideata dal Gruppo di Azione Locale delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone  con il sostegno dell’omonima Comunità Montana. Nelle Valli di Lanzo, oltre allo sci di fondo e da discesa e al pattinaggio sul ghiaccio, in inverno si può anche ciaspolare su bellissimi itinerari adatti a tutti: dai professionisti agli appassionati, dai curiosi ai disabili. Ecco perché per la prima volta le tre valli di Lanzo si sono riunite con un ricco calendario di iniziative dedicate a questa attività.

Si va dalle ciaspolate notturne a quelle diurne, da appuntamenti come Ciaspolando a quattro sensi (evento in collaborazione con la Consulta per le Persone in Difficoltà di Torino  e l’A.S.D. Polisportiva UICI Torino onlus, dedicato ai non vedenti e  a chi vuole cimentarsi in un itinerario con una benda sugli occhi mettendo così alla prova le proprie capacità sensoriali), a tanti momenti legati al divertimento, al folklore, alla gastronomia locale.

E domenica a Usseglio sono arrivate 1000 persone per percorrere una camminata non agonistica di sei chilometri con le racchette, per assaggiare la Toma di Lanzo e per scoprire le tante frazioni che questo paese custodisce gelosamente come piccoli grandi tesori. I ristoranti e gli hotel hanno registrato il tutto esaurito e piatti come gli gnocchi alla toma (divini quelli preparati nelle cucine dell’Albergo Rocciamelone) sono andati a ruba.

I prossimi appuntamenti saranno il 2 e 3 marzo in Val Grande con la racchettata sotto le stelle prevista a Chialamberto sabato 2 e la camminata con le racchette in programma a Groscavallo domenica 3 su un anello di 6,5 chilometri; il 16 e il 17 marzo in Val d’Ala, con la ciaspolata notturna ad Ala di Stura sabato 16 e la passeggiata di 6 chilometri che si svolgerà a Balme il giorno seguente.

20130219

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...