Inverno a Saint Tropez

Amo Saint Tropez d’inverno. Più che in estate. Non per il suo essere glamour ad ogni costo, ma perché ne respiro la vera essenza. Camminare tra le strette strade del villaggio accompagnati dal soffio del Maestrale, con quell’aria pungente che ti entra nei polmoni, osservare luoghi silenziosi che in estate sono in costante fermento per me è pura magia.

Case color pastello, un vecchio porto che ospita tutto l’anno lussuosi yacht, vie esclusive per uno shopping di assoluta tendenza, locali alla moda e una cucina ricercata, sono senza dubbio il richiamo più forte di questo celebre luogo. Ma l’alchimia di Saint Tropez risiede proprio nella sua duplice valenza: essere contemporaneamente città del beau vivre, ma anche pittoresco paese tra Costa Azzurra e Provenza. Camminare tra le viuzze di La Ponche, raggiungere la seicentesca Citadelle, scoprire le prelibatezze del posto, osservare una partita di pétanque (gioco da bocce) sotto platani secolari sorseggiando una bière pression (birra alla spina) in place des Lices vi farà dimenticare di essere in una delle mete preferite dal turismo d’élite di tutto il mondo.

Oltre ad una sosta al caratteristico mercato che, tutto l’anno, il martedì e il sabato mattina anima place des Lices, in direzione del porto merita fermarsi in rue Clémenceau per assaggiare la superba Tarte Tropézienne preparata da Traiteur, mentre nei locali della zona non perdete la bevanda più cool del momento, l’Ice Tropez, ideato dal proprietario del modaiolo Bar du Port: un cocktail frizzante a base di vino rosè aromatizzato ai fiori di pesco (anche in versione analcolica) da bere direttamente dalla bottiglia con una cannuccia. Resterete poi sorpresi dalla vasta gamma di tessuti provenzali proposta da Marinette, e dalle numerose gallerie d’arte che si trovano lungo le vie della città. Una di queste è Sasha de Saint Tropez celebre per i suoi ritratti in versione Pop Art.

Tra i tanti ristoranti più o meno turistici che propongono menu fissi sia a pranzo che a cena, il pasto da sogno è allo Spoon at Byblos, sotto l’egida di Alain Ducasse, mentre per una sosta veloce scegliete le deliziose proposte della Crêperie Bretone (Quai Fredric Mistral) o La Table du Marché di Christophe Leroy.

E se il dopocena è d’obbligo a Les Caves du Roy, la mitica discoteca dell’Hotel Byblos che da più di quarant’anni anima la Dolce Vita locale, durante il giorno il must della zona restano le innumerevoli spiagge che si susseguono nei 35 km della Presq’île de Saint Tropez. La più chic di tutta la Francia è indiscutibilmente quella di Pampelonne, lunga 9 km, che si estende da Cap du Pinet fino a Cap Camarat, dove sorge un faro in funzione dal 1831. E anche qui, per il soggiorno, potrete scegliere tra relais da sogno, bed&breakfast, chambres d’hôtes o campeggi di alta gamma come il KonTiki dotato anche di un centro benessere.

Ancora qualche suggerimento per gli amanti del buon cibo: alcune soste d’obbligo da segnare in agenda e da non perdere. Nella piccola baia di Bonne Terrasse, poco lontano da Cap Camarat e dalle spiagge di Saint Troepz, c’è Chez Camille. Locale storico ai bordi della spiaggia dove si viene per gustare la vera bouillabaisse cotta direttamente su bracieri a vista. Posso dirlo? Da urlo. Per me è numero uno. A La Croix Valmer, piccolo villaggio da cui si gode una bella vista sulle Îles d’or, fermatevi a La Terrasse (Rue Fredric Mistral), un ristorante dove gustare veri e propri piatti d’autore. Thomas e Laurent propongono una cucina creativa capace di stupire gli occhi e il palato. La tappa da La Verdoyante a Gassin è invece per la tipica cucina provenzale e, credetemi, ne vale la pena. Per finire un piccolo consiglio per gli acquisti, il Petit Village di Gassin: fornitissimo negozio dove trovare le eccellenze locali: vini, salse, olio extravergine di oliva, prodotti tipici come spezie, confetture, miele, patè, olive.

20130103

Annunci

2 Comments Add yours

  1. Mario iavicoli ha detto:

    Mi piace come scrivi e conoscendo i posti mi sembra di soffermarmi a guardare un dipinto dai colori naturali brava

    Mi piace

    1. sarahscaparone ha detto:

      Grazie Mario! A presto 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...